Dolce

Tartufini al gianduia con caffè e zucchero di canna

 
Ci sono dei dolci che nascono pensando alle persone e questi tartufini nascono così…sono come lei la mia zia preferita che è allegra e scintillante come lo zucchero di canna, forte e decisa come la polvere di caffè e rassicurante e coccolosa come il cioccolato fondente al gianduia. La mia zietta mi ha sopportato per due settimane in casa sua durante il mio inserimento nella nuova cittadina!!!

L’idea l’ho presa da un post del Nanni, poi ci ho fatto sopra qualche modifica, la ricetta senza modifiche la trovate qui.

 
TARTUFINI AL GIANDUIA CON CAFFE’ E ZUCCHERO DI CANNA
 
200 g di cioccolato fondente al 70%
100 g di cioccolato fondente al gianduia
20 g di burro anidro*
20 g di burro di cacao
un cucchiaio di pasta di nocciole
caffè in polvere
zucchero di canna
 
Sciogliere il burro di cacao e il burro, in un’altra terrina sciogliere i cioccolati a bagnomaria prestando attenzione a non farli scaldare troppo. A fuoco spento amalgamare i grassi al cioccolato, unire la pasta di nocciole e far freddare. Continuare a mescolare sino a raggiungere una temperatura di 21°C, aiutandosi con bagno di ghiaccio.
Far riposare in frigo per 12h, dopodiché formare i tartufini e rotolarli nella mistura di zucchero di canna e caffè.
 
I tartufini possono essere conservati fuori dal frigo perchè l’assenza di componenti acquosi permette una conservazione più sicura.
 
* Il burro anidro, noto anche come burro chiarificato, si trova sia in commercio, oppure si può fare in casa io ho seguito i consigli della mitica Martina!! La sua ricetta la trovate qui.