Panini al latte…soffici come nuvole

Ho deciso di aprire questo blog un po’ per caso, so di non avere molto da dire (solo tanto da imparare) sul mondo dei fornelli, ma credo che sia una sfida e un ottimo modo per trovare delle persone appassionate come me con le quali confrontarmi. E poi vorrei provare a mettere nelle mie ricette un pochetto della mia conoscenza chimica cercando di razionalizzare alcuni argomenti, so bene che non sarà per niente semplice, ma io ci proverò ugualmente perchè se e quando riuscirò a mettere insieme queste due passioni, allora potrò dire di avere realizzato un piccolo grande sogno.
Voglio dedicare questo piccolo spazio, in un mondo immenso come internet, a mio Padre che è sempre per me una grande fonte di ispirazione, lui che come me si sente a suo agio tra i fornelli e che mi ha insegnato molte delle cose che so, ad esempio il segreto di una super besciamelle senza grumi!!! Ma lo voglio dedicare anche alla Mamma che da piccolina mi permetteva di pasticciare in cucina, mentre lei preparava torte e ciambelle. A mio Fratello che è, e sarà sempre il mio più grande giudice e il mio più grande fan, e proprio in questi giorni mi aiuta a sperimentare nuove preparazioni. Lo dedico anche alle Nonne e alla mia Famiglia allargata (Zii e Cugini) che in questi anni hanno trasformato i momenti dedicati al cibo in grandi momenti di festa. Lo dedico poi a tutti i miei amici e al mio “Amico” speciale Ale, che mi hanno insegnato molto, mi hanno fatto compagnia e mi hanno sopportato in questo viaggio che, per fortuna è solo all’inizio!
 
 
 
PANINI AL LATTE 
 
250g di farina 00
250g di manitoba
25g di lievito di birra 
10g di zucchero
10g di sale 
5g di malto in polvere
30g di burro a t.a.
325 mL di latte
 
In un recipiente molto capiente setacciare le farine aggiungere il lievito, lo zucchero, il sale e il burro. Mescolare con una forchetta e aggiungere a filo il latte tiepido. Dopo aver aggiunto il latte iniziare a lavorare l’impasto con le mani, sulla spianatoia infarinata, sino a che non diventa liscio e omogeneo. Quindi far lievitare per circa 1h in un recipiente coperto da un panno umido. L’impasto durante la lievitazione deve raddoppiare di volume, riprendere l’impasto e lavorarlo per circa un quarto d’ora facendo pieghe di tipo due (cliccando sul link si apre una pagina del blog Profumo di Lievito dove il maestro Adriano spiega in maniera eccellente come fare questo tipo di pieghe).
Alla fine della lavorazione formare i panini, ricavando delle palline di circa 6 cm di diametro, posare le forme sulla placca da forno e rimettere a lievitare per ancora 1h. Spennellare la superficie dei panini con un uovo sbattuto e cuocere in forno a 200°C per circa 12′. I panini devono essere appena dorati. E’ possibile cospargere la superficie dei panini con semini di sesamo prima di infornarli, io non lo ho fatto perchè purtroppo non li avevo.
 

Rispondi