La mia pasta choux….e tanti auguri alla mia Zietta!!!

 
“Siamo pronti per altri giri
porta tutto il tuo guardaroba che
siamo pronti per stare fuori
se stare dentro vuol dire star con voi.”


Cara Zietta, non ti dico qui pubblicamente che stai diventando vecchia, sarebbe di certo scortese, ma sono molto felice di dedicarti un post in questo piccolo spazio. Sicuramente avrai riconosciuto l’inizio della canzone, ” Buon compleanno Elvis” che ti ho voluto dedicare perchè sei la zia rock della famiglia e anche perchè nel lontanissimo 2002 mi hai portata al mio primo concerto ed era proprio Liga. Beh, che dire quest’anno a causa del momento caotico e non troppo spensierato abbiamo festeggiato poco e con poca convinzione, ma il prossimo anno recuperiamo promesso. Grazie Pop, per tutto quello che hai fatto, stai facendo e farai per noi, spero crescendo di assomigliarti molto di più anche nel carattere, e non solo per il naso (anche lui di carattere eh!) che gentilmente la famiglia mi ha fatto ereditare. E visto che è passato da poco l’8 marzo posso   dire che ci vorrebbero più donne come te, senza marito con i pantaloni!!! Grazie Zietta…tantissimi auguri….chentu de custos annos e CUN SALUDE!
 
Ora passiamo alle cose culinarie, per dare alla domenica appena passata una parvenza di compleanno ho preparato dei bei bignè alla crema decorati al cioccolato. Per molte persone la pasta dei bignè o meglio la pasta choux è una preparazione che incute terrore, spaventa, terrorizza. Il problema più grande è: “Mi si sono sgonfiati in cottura”. Dopo qualche prova ho sperimentato a mie spese che OGNI passaggio di questa ricetta deve essere rispettato, non si ammettono distrazioni pena dei bignè che sembrano frittelle depresse.
 
PASTA CHOUX
 
200 mL di acqua
100g di burro
130g di farina 
4 uova
un pizzico di sale
 
 

In un pentolino mettere l’acqua e il burro e portare, con fuoco moderato, quasi a bollore. Aggiungere TUTTA insieme la farina e il sale. Mescolare energicamente fino ad ottenere una palla dalla consistenza morbida e cuocere a fuoco molto basso sino a che non si creerà un velo sul fondo del pentolino. Far sfreddare l’impasto e aggiungere le uova UNA PER VOLTA. Quindi non si aggiungerà in secondo uovo se non avremo fatto assorbire il primo. Alla fine otterremo un impasto morbido ma abbastanza consistente da poter essere versato in una sach a poche, con la quale formeremo delle piccole montagnette sulla placca del forno (ricoperta di carta forno). A questo punto cuocere a 220°C per 15′, poi abbassare a 190°C per altri dieci minuti e far asciugare a forno spento e leggermente aperto per altri 10′.

Un grazie speciale a Vincenzo che mi ha aiutato e a Zio Peppe e Giacomo per le bellissime foto!!!


One thought on “La mia pasta choux….e tanti auguri alla mia Zietta!!!

  1. Ale Rispondi

    Inizia a decidere una ricetta, che questo weekend se salgo cuciniamo insieme, visto che ti stai specializzando 🙂

Rispondi