Budino alla vaniglia

 
Non mi piacciono i preparati industriali, quelli in bustina, quelli che mescoli e via. Credo che, oltre non avere lo stesso sapore, manchino anche di personalità sono anonimi, sterili e mi ricordano asili e ospedali. Preferisco di gran lunga pasticciare con le mie manine e poi godere (o a volte imprecare) per il risultato ottenuto. Oggi abbiamo gioito parecchio perchè il risultato di questa impiastricciata è stato ottimo.

Vi presento il mio budino alla vaniglia, che ho ripreso dal blog di Flavia, tra l’altro devo renderle il merito di essere una delle poche sul web che non usa preparati di nessun genere! Io ho deciso di accompagnarlo con un semplice caramello, ma si può guarnire con frutti di bosco e/o cioccolato! 
 
BUDINO ALLA VANIGLIA
 
500 ml di latte
70 g di zucchero semolato
3 cucchiai di maizena 
3 uova
1 baccello di vaniglia
caramello per guarnire
 
Sbattere le uova con lo zucchero con una frusta elettrica. Scaldare il latte mettendo nel tegame la stecca di vaniglia tagliata a metà e lasciarlo intiepidire, lasciare la vaniglia in infusione nel latte per almeno 20 minuti, quindi filtrarlo. Sciogliere la maizena con qualche cucchiaio di latte tiepido e unirla alle uova. Aggiungere al composto il resto del latte tiepido, continuare a mescolare e versare il tutto in un tegame.
Mettere poi il tegame sul fuoco e, sempre mescolando, fare addensare. Togliere dal fuoco appena comincia a rapprendersi. Se il composto vi sembra grumoso passatelo al setaccio. Bagnare degli stampini con acqua fredda e versare all’interno il budino. Farlo raffreddare un po’ e poi metterlo in frigo per almeno due ore. 
 

Rispondi