Tartufini con sorpresa…all’amarena

Ci sono delle cose che ti riempiono il cuore. Io sono felice quando le persone a cui voglio bene apprezzano i miei esperimenti culinari.
La storia di questi piccoli bocconcini nasce da un prodotto commerciale: il gelato Croccante, un gelato che ami o odi. E io personalmente lo ho odiato per tutta l’infanzia per poi amarlo da grande! Ora torniamo a noi, l’idea era quella di imprigionare la tenera e succulenta amarena in un guscio cioccolatoso, ma allo stesso tempo morbido e con qualche biscottino! E allora via…curiosando qua e là su internet mi sono fatta un idea  e sono quindi arrivata alla mia conclusione…

Tra gli amici hanno riscosso un grande successo, ma il premio per la reazione dell’anno lo vince senza dubbio Stefania…..lei sa perchè!

 
TARTUFINI ALL’AMARENA
 
80g di biscotti secchi sbriciolati
150g di cioccolato fondente 
20g di burro o margarina
55g di latte condensato
30 g di sciroppo di amarena
25/30 amarene sciroppate intere
cacao amaro
 
Sbriciolate i biscotti molto finemente. In un pentolino sciogliere il cioccolato fondente con il burro, quindi aggiungere i biscotti, il latte condensato e lo sciroppo, amalgamare sino ad ottenere un composto omogeneo.
A questo punto usare l’impasto per ricoprire le amarene sciroppate, formando delle piccole palline. Lasciar asciugare in frigo per qualche ora e ricoprire con il cacao amaro.
Un consiglio lavorare il composto mentre è ancora caldo, infatti una volta freddo sarà più difficile formare le palline.
Volendo al posto del cacao si può usare il cioccolato temperato come copertura!
 

5 thoughts on “Tartufini con sorpresa…all’amarena

  1. terry giannotta Rispondi

    Ottima soluzione. Io faccio qualcosa di simile con gli avanzi di dolci che non mi vengono bene o che piacciono poco … li ho chiamati Puncetti. Però non hanno le ciliegie sciroppate ma marmellata 😉

  2. Valentina Rispondi

    mmmm gustose e stuzzicanti 🙂
    bravissima!

  3. Martina Rispondi

    Si anche io li ho trovati molto semplici da fare! E se devo essere sincera non avevo visto il loro grande potenziale di riciclo!

  4. Martina Rispondi

    Grazie =D

  5. Catalina Alvarez Rispondi

    Interessante ricetta!
    devo provare a farli.
    un saluto
    CAta

Rispondi