Brioches alla mandorla con pasta madre

Scusate. Mi sono fatta prendere la mano.

Le brioches per me sono diventate una droga. Vederle lievitare e crescere in forno dopo averle amorevolmente formate è una sensazione divina.

Per questo motivo sono sempre alla ricerca di nuove ricette. Di nuovi gusti. Di variazioni sul tema.

Oggi ho provato a reinterpretare in chiave “briochosa” il mio dolce: quello della mia cena a Una Notte da Chef.

E allora via di brioche alla mandorla, namelaka al limone, gelato di fragola e fragola in pezzi. Una colazione e/o una merenda da campioni!

La ricetta della brioche l’ho presa dal blog Pane Dolce al Cioccolato  con qualche piccola modifica. Ad esempio io ho formato delle piccole brioche  a palla mentre quella originale è una bellissima treccia.

 

BRIOCHES ALLA MANDORLA CON PASTA MADRE

500 g di farina per brioche Molino Dallagiovanna (tipo 00/W320)
200g di lievito madre a 3/4 ore dal rinfresco
250g di latte di mandorle
30g di zucchero grezzo di canna
un uovo a temperatura ambiente
1 pizzico di sale
70 g di farina di mandorle
100g di burro morbido
 
Latte di mandorle e un tuorlo per lucidare
 
Nella ciotola della planetaria unire il latte di mandorle (intiepidito) al lievito madre; mescolare, azionando la macchina con il gancio per impastare, finché il lievito si è sciolto. Unire la farina e la farina di mandorle, impastare finché gli ingredienti si saranno amalgamati.Unire l’ uovo, lo zucchero e il sale e impastare fino ad ottenere un composto omogeneo e ben incordato. Inserire il burro morbido a piccoli pezzi e lasciare che l’ impasto assorba i grassi (impastare a lungo). Quindi incordare nuovamente. L’ impasto si dovrà presentare morbido ed elastico.

Formare una palla, incidere a croce e lasciare lievitare per un’oretta a temperatura ambiente quindi trasferire in frigo per 12 h. Trascorso il riposo in frigo far acclimatare per un’ora quindi formare delle brioches, da 40 grammi ciascuna, pirlare per dare la forma e mettere a lievitare sino a raddoppio.

Sbattere un tuorlo con mezzo bicchiere di latte di mandorla, spennellare la superficie.

Cuocere in forno caldo a 200°C per 20 minuti circa o fino a doratura. Far raffreddare su una gratella.

Farcire a piacere, ma sappiate che sono ottime anche al naturale!

Rispondi